Accesso ai servizi

Martedì, 16 Marzo 2021

INTERVENTI DI ADEGUAMENTO E DI ADATTAMENTO FUNZIONALE DEGLI SPAZI E DELLE AULE DIDATTICHE IN CONSEGUENZA DELL'EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19.



INTERVENTI DI ADEGUAMENTO E DI ADATTAMENTO FUNZIONALE DEGLI SPAZI E DELLE AULE DIDATTICHE IN CONSEGUENZA DELL'EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19.


PREMESSO CHE:

-il MIUR, con prot.n.0013194 del 24/06/2020, pubblicava l’Avviso Pubblico per interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e della aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19, Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 – Asse II – Infrastrutture per l’Istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – Obiettivo Specifico 10.7 – Azione 10.7.1 - “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici, anche per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità”;

-il suddetto avviso si inseriva nel quadro di azioni finalizzate alla presentazione di proposte per l’attuazione dell’Obiettivo specifico 10.7 – “Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici” (FESR), nell’ambito dell’azione 10.7.1 “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici”. La finalità è la realizzazione di interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi e degli ambienti scolastici e della aule didattiche degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico  censiti nell’Anagrafe nazionale dell’Edilizia scolastica delle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio,  Liguria, Lombardia, Marche, Molise Piemonte, Puglia,  Sardegna,  Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto, per adottare misure funzionali al contenimento del rischio da Covid-19;

-l’avviso citato era indirizzato agli enti locali proprietari degli edifici scolastici censiti come sopra;

-le spese ritenute ammissibili sono relative a:

  • Lavori di adeguamento e di adattamento funzionale di spazi, ambienti e aule didattiche;
  • Forniture di arredi e attrezzature scolastiche idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti;
  • Incentivi e spese tecniche nel limite di cui al punto C del prospetto riportato all’articolo 7 dell’avviso;
  • Pubblicità nel limite di cui al punto D del prospetto riportato all’articolo 7 dell’avviso;
  • Altre spese di cui al punto E del prospetto riportato all’articolo 7, quale contributo alle eventuali voci necessarie per la formulazione del quadro economico previste dagli articoli 16 e 42 del D.P.R 5/10/2010 n.207;
  • Iva, ammissibile solo quando non possa essere, in qualsiasi modo, recuperata dal beneficiari finale;RICORDATO inoltre che:
  •  
  • il contributo è parametrato al numero della popolazione scolastica territorialmente competente, che per il Comune di Portula si attesta tra 1-100 e quindi per un finanziamento di € 3.000,00;
  • il Comune di Portula ha inviato la relativa candidatura n.1031534 in data 30/06/2020;
  • il Ministero dell’Istruzione, ha trasmesso NOTA DI AUTORIZZAZIONE, alla presentazione del progetto, con prot.n. AOODGEFID/20822 del 13/07/2020, ns. prot.n.3090 del 15/07/2020;
  •  
  • previa consultazione del Dirigente dell’Istituto Comprensivo, è stato individuato il plesso scolastico che necessita di interventi di adeguamento, in relazione alla popolazione scolastica;
  • è stata rilevata la necessità di adeguare gli spazi della Scuola Primaria di Portula Matrice, sita in Portula (BI), Frazione Chiesa n.38, mediante la sostituzione degli attuali armadi per poter garantire maggior distanziamento; gli armadi sono stati regolarmente forniti dalla ditta BORGIONE CENTRO DIDATTICO SRL.

Documenti allegati: