Accesso ai servizi

COME FARE PER

Pubblicazione Matrimonio

Informazioni specifiche:
La pubblicazione di matrimonio consiste nell'affissione di un atto che ha lo scopo di rendere nota l'intenzione di contrarre matrimonio da parte delle persone interessate. 

La pubblicazione viene richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del comune in cui almeno uno dei due sposi ha la residenza.  

L'atto viene pubblicato nell'albo pretorio on-line del comune, nell'apposita sezione, per un periodo minimo di 8 giorni consecutivi. Il matrimonio potrà essere celebrato a partire dal 4 giorno dalla compiuta pubblicazione ed entro i successivi 180 gg. 

Chi può sposarsi?   

Possono sposarsi con matrimonio civile: 
• i cittadini maggiorenni, celibi e nubili, non legati da vincoli di parentela, di affinità o di adozione; 
• i cittadini già coniugati che hanno ottenuto il divorzio o l'annullamento del precedente matrimonio; 
• i cittadini minorenni fra i 16 e i 18 anni che hanno ottenuto l'autorizzazione dal Tribunale dei Minori, che devono presentare ed allegare al momento della richiesta di pubblicazioni. 

Possono sposarsi con matrimonio religioso: 
• i cittadini maggiorenni celibi e nubili, non legati da vincoli di parentela, di affinità o di adozione; 
• i cittadini che hanno ottenuto l'annullamento del matrimonio precedente; 
• i cittadini che hanno contratto precedentemente solo un matrimonio civile ed hanno ottenuto lo scioglimento; 
• i cittadini minorenni fra i 16 e i 18 anni che hanno ottenuto l'autorizzazione dal Tribunale dei Minori, che devono presentare ed allegare al momento della richiesta di pubblicazioni. 

Dove andare e cosa fare per la pubblicazione?   

Per effettuare le pubblicazioni di matrimonio bisogna rivolgersi all'Ufficio Demografico. 

Coloro che intendono contrarre matrimonio devono compilare la richiesta di pubblicazione disponibile presso l'Ufficio Demografico, muniti di una marca da bollo, se entrambi i futuri sposi sono residenti nel Comune di Portula, di due marche se uno dei due è residente in un altro comune.  

L'accertamento dell'assenza di impedimenti verrà effettuato d'Ufficio. 

Per coloro che intendono contrarre matrimonio religioso, debbono presentare la richiesta di pubblicazione rilasciata dal Parroco. 

Per i cittadini stranieri è necessario consegnare i seguenti documenti: 
• certificato di nascita; 
• nulla osta al matrimonio (art. 116 C.C.) dal quale devono risultare le generalità complete, lo stato libero, la cittadinanza e la residenza del futuro sposo/a; 

I suddetti documenti devono essere rilasciati dalla rappresentanza diplomatica o consolare estera competente, redatti in lingua italiana o tradotti, legalizzati dalla Prefettura ad eccezione dell'esenzione da tale obbligo previsto dalla legge o da accordi internazionali. Tali documenti hanno una validità di 6 mesi.